VIDEO. La storia del Napoli muore agonizzante

Le immagini di questo video del “Mattino” sono dure ed inequivocabili, riportano alla luce una stortura del calcio. Il degrado, l’abbandono e gli atti vandalici hanno calpestato la storia della SSC Napoli senza pietà, senza l’opportunità di essere difesa e preservata dal tempo e dai vandali. Un centro sportivo che ha ospitato il fior fiore dei giocatori azzurri, che è stata la casa del Napoli calcio per quasi trenta anni, abbandonato alla sorte e finito nei meandri delle vicende giudiziarie legate alla gestione Ferlaino, ricca di soddisfazioni ma dall’epilogo amaro. Un luogo di storia, sentimenti e passione azzurra che potrebbe ospitare un museo o semplicemente continuare ad accogliere i campioni del futuro, sta esalando gli ultimi rantoli di vita. Diversi incendi ne hanno distrutto le stanze interne, razzie continue hanno sottratto qualunque cosa possa essere rivendibile, inferriate, tubi, suppellettili e per sino una delle porte del campo di allenamento. La scena che si presenta è sconfortante e desolante, sembra che in questa città si sia perso il rispetto, il senso di civiltà e l’amore per la storia gloriosa. Alcuni napoletani sono troppo abili a distruggere piuttosto che costruire, la devastazione del centro di Soccavo è il simbolo di una società malata, aggressiva, arrogante, che non ha il men che minimo riguardo per una delle cose più amate della città. Vedere queste immagini fa male, fa rabbia nei verso coloro che continuano a calpestare i fiori appassiti di una Napoli in cui il sole sembra sempre più pallido. A contrastare questa spirale negativa ci vorrebbe la presenza di uno Stato che appare latitante, che dia un giusto sostegno alla parte positiva della metropoli partenopea, quella parte fatta di persone forti, volonterose e appassionate, che non si arrenderanno mai all’inesorabilità della cattiveria. Il punto di partenza per ritrovare il giusto slancio è quello di valorizzare la memoria, impossibile da cancellare con un incendio.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: