Reina sbotta: “Ora basta parlare di Higuain!” E poi: “Sarà un anno impegnativo, ma ci siamo rinforzati”

É il leader carismatico del gruppo. Capitano in pectore, anche se le stellette le porta Hamsik. Ma Pepe Reina è il lato simpatico del Napoli, che va a cozzare con l’intransigenza societaria nei confronti dei tifosi. Provate a fermarlo Pepe: non ci riuscirete. I social la sua valvola di sfogo, frasi di incoraggiamento, foto di famiglia, chiarimenti circa il mercato: nessuno provi a mettergli il bavaglio, Reina è una di quelle persone che ha bisogno di esternare le proprie sensazioni per stare bene.

Il portiere del Napoli si è confessato in una lunga intervista a Il Mattino: “Essere tornato in Nazionale è entusiasmante. Sono orgoglioso di poter far parte di questo gruppo e di essere uno dei cambi proposti dal nuovo allenatore”.

VECCHI E NUOVI - Non gli nominate Higuain, per carità. “Non credo ci sia bisogno di parlare ancora di lui. Senza Gonzalo magari sarà Callejon a dover fare più gol, come nel nostro primo anno insieme a Napoli… Tutti possono fare più gol e devono fare del loro meglio, soprattutto ora che non c’è più l’apporto realizzativo del Pipita”. Su Koulibaly: “Il suo rinnovo è una notizia fantastica, per noi che giochiamo dietro rappresenta un giocatore chiave”. I nuovi innesti:Sarà un anno impegnativo e con molte partite. Credo dunque che la rosa si sia rinforzata e le alternative potranno essere maggiori durante tutta la stagione”.

INCUBO - “In allenamento i miei compagni provano sempre a farmi gol. Non solo Milik. Partendo da Dries (Mertens) fino a Marek (Hamsik) .A parte tutto credo che ora che è finito il mercato ci stiamo compattando e concentrando per quello che verrà, che non è uno scherzo”, ha concluso Reina.

 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: