“Quando Maradona si scatenava non c’era nulla da fare”

Napoli-Juve è una partita dal sapore particolare, una sfida che negli anni ha risevato ai tifosi partenopei gioie e dolori. Se torniamo agli anni ’80 vengono in mente certe immagini di trionfi epocali, orchestrtati ad arte dal Dio del pallone che vestiva la casacca azzurra col 10 sulla schiena, un periodo in cui la Juve raccoglieva poche soddisfazioni sia al San Paolo che in casa. Gli aneddoti legati a quegli incontri sono innnumerevoli, ad esempio Claudio Garella a proposito di quella giocata il 3 novembre 1985, quella della “punizione impossibile” per intendeci, disse che sullo 0-0 Diego diede una scossa alla squadra e che:”Quando Maradona si scatanava non c’era assolutamente nulla da fare”. Ed era vero!

Qualche anno più tardi, nella stagione 1989/1990, i bianconeri al San Paolo subirono una sconfitta per 3-1 proprio ad opera di un Maradona “scatenato” che mise a segno duue goal, prima con una rete d’anticipo cui difensori avversari e poi con una fantastica punizione che Tacconi potè solo raccogliere in rete. La maglia indossata da Diego Armando Maradona quell’anno aveva il mitico sponsor Mars in blu scuro stampato, prodotta come sempre dalla ENNERRE, con colletto a polo e scollo a “V”. Una casacca davvero fortunata che portò alla conquista del secondo scudetto a scapito del Milan imbattibile di Sacchi e Berlusconi.

Un certo fascino ha pure la maglia della Juveprodotta dalla Kappa, con sponsor  commerciale Upim. Quell’anno la rosa bianconera poteva contare sulle doti di Totò Schillaci che si fu la rivelazione di Italia ’90 ma la squadra in sè non era tra le milgiori che si ricordino.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: