Napoli Latte Berna, La maglia indossata nella stagione 1983/1984

Stagione 1983/1984. I due confronti contro la Fiorentina non ebbero di certo un esito positivo, 5-0 per i Viola al Franchi e scialbo 0-0 al ritorno.

I toscani guidati da Giancarlo De Sisti in panchina si piazzarono in terza posizione alle spalle di Juve e Roma nonostante un mercato importante con gli innesti di Oriali, Pulici ed il giovane Monelli che con 12 reti risultò il miglior cannoniere della squadra. La casacca indossata fu realizzata da ENNERRE mentre lo sponsor istituzionale era OPEL, era caratterizzata da colletto e polsini in rosso, con banda centrale bianca ed il nuovo logo realizzato nel 1981, mai digerito dai sostenitori viola.

Gli azzurri disputarono un campionato di basso profilo terminando il torneo all’11mo posto nonostante l’innesto di Dirceu che avrebbe dovuto risollevare il tasso tecnico del club, stella che non ha mai brillato sul Vesuvio. La maglia indossata dai giocatori del Napoli dell’epoca stuzzica la fantasia degli appassionati, con lo sponsor commerciale Latte Berna che affiancò la società solo in quella stagione, colletto a “V” e polisini a costina con finiture a righini bianchi. Realizzata sempre da ENNERRE, con la particolarità della casacca rappresentata dalla scritta Latte Berna ricamata per le maglie da gioco, al contrario di quelle vendute nei negozi con sponsor stampato. Le personalizzazioni ovviamente erano cucite su fettuccia realizzata appositamente per la numerazione.Un altro particolare che balza agli occhi è la mancanza del logo societario. Clicca qui per vedere la maglia in dettaglio.

La stagione non fu per niente esaltante, i partenopei si salvarono per un solo punto sotto la guida tecnica di Rino Marchesi che subentrò da febbraio a Pietro Santin.  Tant’è che Ferlaino nella stagione successiva diede inizio alla rivoluzione tecnica che portò il Napoli in cima alla Serie A.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: