Napoli da scudetto, il10 maggio è una data da tenere bene a mente

Esattamente 26 anni fa accadeva qualcosa di eccezionale, allo stadio San Paolo di Fuorigrotta il pareggio per 1 a 1 contro la Fiorentina, consegna la SSC Napoli alla storia. La vittoria del primo scudetto azzurro è un ricordo forte e vivo nella memoria di tutti i napoletani che hanno potuto sognare dinnanzi ad una delle squadre più forti di sempre. Ecco la rosa costruita da Corrado Ferlaino e guidata sul campo dal Mister Ottavio Bianchi:
Claudio Garella, Raffaele Di Fusco
Tebaldo Bigliardi, Giuseppe Bruscolotti, Ciro Ferrara, Moreno Ferrario, Massimo Filardi, Alessandro Renica, Giuseppe Volpecina, Antonio Carannante, Raimondo Marino, Salvatore Bagni, Fernando De Napoli, Francesco Romano, Luciano Sola, Costanzo Celestini, Luigi Caffarelli, Ciro Muro, Andrea Carnevale, Bruno Giordano, Pietro Puzone e ovviemente Diego Armando Maradona. Questi nomi resteranno indelebili nella storia della maglia azzurra, autori di un’impresa unica in cui nessuno era riuscito prima d’allora. Oggi decorre l’anniversario di quel meraviglioso evento ed il popolo partenopeo ama celebrarlo come una ricorrenza religiosa, un momento mistico in cui lo spirito può trarre energia positiva per il futuro. La stessa energia che anima i campioni di oggi, capaci di regalare emozioni intense e raggiungere risultati strabilianti, la stessa forza che spingerebbe la squadra ad un’altra vittoria memorabile. Nella patria mondiale della scaramanzia la parola scudetto sembra quasi bandita ma molti ci sperano e ci vogliono credere. Il panorama calcistico italiano sta subendo un profondo cambiamento e sta assestandosi su equilibri diversi da quelli del passato, Juve a parte ovviamente. L’unico obiettivo possibile per la prossima stagione sembra proprio il tricolore, traguardo importante che coronerebbe gli sforzi profusi in questi anni. Napoli credici che noi ci crediamo!

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche:

TAGS: , , ,