Ho fatto un sogno: 20 mila napoletani a Torino. In pace, anche senza entrare allo Stadium

Marino Bartoletti ha lanciato l’amo: “Governo, Viminale, Osservatorio, Prefettura, Società Juve, Società Napoli: il nostro appello è per tutti. Vogliamo vedere Juventus-Napoli con i colori delle due squadre sugli spalti. Sarebbe un peccato se Juventus-Napoli fosse una partita monocolore. Lo dico anche per i tifosi della Juve. Voglio lanciare appello di responsabilità di tutti affinchè ci siano i due colori sugli spalti. Il 22 aprile si disputerà lo spareggio per assegnare questo campionato, Allianz Stadium: Juventus-Napoli. Sarebbe antistorico se in quella partita non fossero presenti tifosi napoletani”.

Tralasciando gli insulti che il povero Bartoletti si sta prendendo in queste ore sui social (da quale delle due parti, potete immaginarlo), ci sentiamo subito in dovere di essere voce fuori dal coro, e non per partito preso. Anzi. Considerato che all’andata non è stato aperto il settore ospiti del San Paolo ai tifosi bianconeri, ci sembra giusto che eguale provvedimento venga preso anche per la partita del 22 aprile prossimo allo Stadium. Per un senso di equità, certo. Per evitare alcune allusioni e commenti spiacevoli, casomai dovesse succedere l’imponderabile. Giusto mettersi l’anima in pace, comunque: non permetteranno mai l’apertura del settore ospiti dell’impianto bianconero.

A quel punto però, sarebbe stupendo se accadesse una cosa che ho sognato l’altra notte. Ero in viaggio, manco a dirlo, verso Torino. E una volta arrivato nel capoluogo piemontese, notavo una cosa insolita. Mancavano ancora alcuni giorni alla partita, eppure c’erano già tantissimi tifosi del Napoli in giro per la città. Pacificamente, mostrando la loro fede azzurra senza alcun tipo di violenza. E la domenica, all’esterno dello Juventus Stadium, era un’onda umana, forse 15 mila, ma c’era chi parlava addirittura di 20 mila tifosi del Napoli. Presenti, nella zona antistante l’impianto, solo per far capire ai ragazzi in campo che, nonostante fossero assenti sugli spalti, in realtà c’erano, erano lì al loro fianco pronti a lottare. Come finisce questa storia? Magari ve lo racconto il 23 aprile…

Vincenzo Balzano

Twitter: @VinBalzano

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: