Le maglie Napoli Umbro protagoniste degli anni 90

La nota azienda inglese creatrice del marchio Umbro è pronta a spegnere le sue prime 100 candeline. E, in un secolo di produzione di ogni tipo di abbigliamento sportivo, ha accompagnato, come sponsor tecnico, tantissimi club che hanno scritto pagine memorabili della storia del calcio mondiale. Lo stemma Umbro, negli anni, è stato cucito sul petto dei Reds del Liverpool, dei lancieri dell’Ajax e del Celtic di Glasgow. In quello che all’epoca era il campionato più bello del mondo ha accompagnato team blasonati come Inter, Lazio, Napoli. Proprio con il Napoli si ritrovò a gestire, come partner tecnico, il complicato periodo dell’addio del Pibe de Oro. Ma, negli anni a seguire, ebbe la possibilità di vestire giocatori del calibro di Daniel Fonseca, Paolo Di Canio e Gianfranco Zola, che con quello stemma scrissero pagine importanti della storia del club azzurro.

La tuta Napoli Umbro 1991/1992

Mantenere la squadra ad un livello elevato nonostante l’assenza del loro leader, fu l’impresa a cui fu chiamato mister Ranieri. E su cui Ferrara, Careca e Zola, insieme agli altri compagni concentrarono i loro sforzi. Testimonianza di quella stagione è sicuramente la tuta Ssc Napoli azzurra della Umbro. Il modello a manica lunga, con forme geometriche azzurre, blu e bianche, prevede il logo Umbro ricamato in blu sulla destra e lo stemma della SSC Napoli cucito sul lato cuore. I pantaloni blu coordinati, sempre con logo Umbro e Calcio Napoli ricamati, la rendono poi ancora più bella.

Maglia SSC Napoli Home Zola Umbro 1992/1993 MC N10

I fan del grande Gianfranco Zola la ameranno subito. Perché la maglia n. 10 SSC Napoli della Umbro 92/93 vede proprio l’autografo originale del fantasista sardo. Il modello a manica corta presenta il logo Umbro ricamato in bianco sulla destra, lo stemma SSC Napoli ricamato sul lato del cuore e lo sponsor commerciale Voiello verniciato. La stagione però sicuramente non è stata una delle migliori. Dopo l’uscita dalla Coppa Uefa, tuttavia, l’arrivo di Bianchi come allenatore riuscì almeno a salvare la squadra dalla retrocessione e a garantirle la conservazione della Serie A.

Maglia SSC Napoli Bordeaux Umbro 1993/1994 N11

Con l’arrivo di Lippi sulla panchina partenopea, la squadra riuscì a guadagnare il sesto posto in classifica e la qualificazione in Coppa Uefa. Emblema di quegli anni è la maglia SSC Napoli bordeaux della Umbro 93/94, con il logo Umbro applicato sulla destra, lo stemma SSC Napoli ricamato lato cuore, lo sponsor commerciale Voiello al centro ed il numero 11 cucito a zig zag sul retro. Il modello a manica lunga è la terza maglia della stagione. Indossata per la partita contro il Lazio, è presentata in una versione inedita nella storia del Napoli, ma riproposta poi dalla Umbro anche per gli inglesi dell’Aston Villa.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: