Il Napoli guarda in serie B e scopre un grande calciatore tra i marcatori del campionato cadetto

C’è un secondo posto da difendere dagli attacchi della Roma, una stagione meravigliosa da concludere al meglio e un’annata, quella prossima, da programmare per puntare ad obiettivi ancora più importanti. Il Napoli cerca di far tesoro anche di errori commessi in passato; in fondo, si sa, la regola generale è che in questo periodo dell’anno si devono già gettare le basi per quello successivo. Era uno dei principi cardine di un grande direttore sportivo del passato: Italo Allodi. Arrivare per primi su un calciatore, scoprire le sue potenzialità quando non ha ancora gli occhi di tutti addosso è fondamentale per risparmiare tempo e danaro. E Giuntoli prova a fare proprio così, anche se il mercato è cambiato e tiene banco tutto l’anno. Poco male comunque.

Il Napoli ha da tempo messo nel mirino Gianluca Lapadula, bomber del Pescara e capocannoniere del campionato di Serie B. Sono ventiquattro finora i gol segnati dal calciatore, segnati in trentasette presenze condite anche da dieci assist vincenti tramutati in rete dai suoi compagni di squadra. Ha tutto per far sì che si punti su di lui: senso del gol, stazza, rapidità di pensiero e intelligenza tattica. Un giocatore completo che potrebbe diventare un’alternativa preziosa per Sarri in vista della prossima stagione oppure – la strategia del Napoli al momento non è ancora chiara – diventare pedina di scambio importante per arrivare ad altri obiettivi di mercato. Perché su Gianluca Lapadula, è giusto sottolinearlo, ci sono già tantissime squadre. Addirittura la Juventus ha messo gli occhi sul talento del Pescara, che è esploso quest’anno in Abbruzzo dopo le precedenti esperienze nelle serie minori.

Una cosa importante è giusto comunque dirla. Un conto è fare gol, e tanti, in Serie B, un altro è affermarsi alla stessa maniera in Serie A. Anche perché Lapadula non è proprio giovanissimo: ventisei anni compiuti lo scorso 7 febbraio, sta conoscendo in questa stagione la sua prima grande annata da protagonista. E ha attirato su di sè l’interessamento di tanti club, tra cui proprio Napoli e Juventus, che potrebbero così replicare sul mercato la contesa che hanno disputato in campionato. Il presidente Sebastiani, che ha concluso già altri affari con il Napoli in passato, potrebbe privilegiare proprio il club partenopeo per i buoni rapporti intercorrenti con Aurelio De Laurentiis. Che dalla sua ha una carta molto importante da provare a mettere sul banco degli abbruzzesi: si tratta di Roberto Insigne, fratello di Lorenzo quest’anno in prestito all’Avellino e che la prossima stagione potrebbe trasferirsi proprio al Pescara per provare a ripercorrere le orme del fratello maggiore, che proprio dallo stadio Adriatico iniziò ad incantare l’Italia con le sue gesta, fino al ritorno in azzurro da protagonista.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: