Il gagliardetto di Napoli-Juve del 1989: un pezzo unico da collezione solo su E-Napolistore!

È la settimana che porta alla partita con la Juventus. Un match da sempre molto sentito dai napoletani, che vedono in questa partita anche una sorta di scontro tra culture. Sono tanti i ricordi legati alle battaglie – perchè di tali si può parlare – tra azzurri e bianconeri. Una di queste è sicuramente impressa nella memoria di tutti: il doppio confronto dei quarti di finale di Coppa Uefa nella primavera del 1989.

All’andata la Juve ebbe la meglio a Torino in una partita abulica da parte del Napoli: nel primo tempo il gol di Bruno e l’autorete di Corradini fissarono il risultato sul 2-0, per la delusione dei quasi dieci mila tifosi azzurri presenti al vecchio Comunale. E ai più quella sembrò un’ipoteca, da parte dei bianconeri, sulla qualificazione alle semifinali. Ma con quel Napoli, era vietato fare previsioni.

Il ritorno si giocò in un San Paolo con oltre 80 mila spettatori presenti sugli spalti. E quel 15 marzo 1989 rimarrà per sempre, nello scenario collettivo, il giorno dell’impresa. Nel primo tempo il Napoli ha già pareggiato i conti: un rigore di Maradona e un gol di Carnevale portano gli azzurri avanti 2-0. La partita si trascina ai supplementari, dopo 6 minuti Bianchi fa uscire un Maradona stremato e i calci di rigore diventano l’obiettivo di tutti. Poi succede che Renica, difensore di professione, al 119′ salga in cielo a raccogliere un cross dalla destra: palla in porta e Tacconi battuto, il San Paolo esplode e l’urlo si sente a chilometri di distanza; 3-0, Juve a casa e il Napoli si avvia a vincere il primo trofeo internazionale della sua storia.

Solo su E-Napolistore potete trovare il gagliardetto originale di quella partita, un pezzo più unico che raro, da collezionare e tramandare ai posteri. Come fare? Basta cliccare qui per saperne di più!

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: