Gli amici del Boss

Napoli non è solo mare, pizza e mandolino. E’ purtroppo, anche camorra spaccio e malavita. Tutti ricorderanno i rapporti tra Maradona e gli esponenti del clan Giugliano i quali appaiono ritratti assieme in una foto, seduti in una sfavillante vasca a forma di conchiglia. Ebbene pare che il fascino di Gomorra colpisca ancora. Alcuni pentiti infatti, hanno dichiarato di essere a conoscenza di rapporti tra alcuni boss e giocatori famosi come Lavezzi e Balotelli. Secondo il collaboratore di giustizia Emanuele Ferrara, il Pocho sarebbe stato intimo amico del boss Antonio Lo Russo si Miano, tanto da andare spesso ad assistere alle partite del camorrista in veste di spettatore. La vicenda riguardante Balotelli ha invece dell’ incredibile. Stando alle dichiarazioni di Armando De Rosa, il campione del Milan nel 2010 avrebbe addirittura spacciato per scherzo nella piazza di Scampia, accompagnato da alcuni boss della corrente scissionista di Secondigliano. Queste vicende mettono in risalto alcune delle contraddizioni dello Show Business, di cui il mondo del calcio fa parte. Personaggi come Lavezzi e Balotelli, fuoriclasse bravi e famosi dal carattere particolare, riscuotono un grande successo tra i tifosi e la loro notorietà è cresciuta di pari passo al loro potere mediatico che come ogni forma di potere, chiama altro potere. Ed è questo il caso in cui le forze oscure si mescolano alla vita di tutti i giorni. Anche un camorrista può avere degli amici “normali” e potrebbe risultare una cosa normalissima andare a vedere la partita di pallone di un amico ma spacciare per scherzo sembra davvero un po’ eccessivo. Immaginate il Boss che dice all’amico:”Vieni, ti faccio vedere la mia “attività”. Peccato che questa attività sia illecita e fondata sulla pelle di poveracci schiavi della droga.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche:

TAGS: , , , ,