Giuntoli prende Lainer e vola al Mondiale: vuole tornare con Areola. E con la cessione di Jorginho arriva Seri

Oggi inizia il Mondiale, che per il mercato rappresenta certamente un elemento di disturbo. Difficile chiudere una trattativa durante la rassegna iridata: il calciomercato, con tutta probabilità, ne risentirà, stentando almeno inizialmente a decollare. Un ragionamento che vale anche per il Napoli, alla ricerca di almeno tre elementi in grado di innalzare lo spessore della rosa da mettere a disposizione di Ancelotti. Sembra dificile comunque, ad oggi, che il nuovo tecnico possa contare sulla squadra al completo a partire già dal ritiro di Dimaro, che avrà inizio il prossimo dieci luglio.

Il Napoli comunque è vivo, si fa strada sul mercato, anche se non senza qualche difficoltà. In entrata, dopo quello di Versi, il prossimo annuncio dovrebbe riguardare Stefan Lainer: il terzino destro del Red Bull Salisburgo si trasferirà in azzurro per una cifra vicina ai 12 milioni di euro. In Austria danno l’affare per fatto, si attende solo l’ufficialità da parte del Napoli. Che intanto continua a guardarsi intorno soprattutto per la questione portiere. Sfumato l’ingaggio di Bernd Leno: il portiere tedesco ha trovato l’accordo con l’Arsenal e, scaduta la clausola rescissoria, il club inglese pagherà ai tedeschi del Bayer Leverkusen la considerevole cifra di 28 milioni di euro. Troppo per il Napoli, che non ha voluto spendere una cifra così alta per un portiere sicuramente forte, ma tutto da verificare ad altissimi livelli sia in Italia che in Champions League. E allora il nome su cui puntare è quello di Alphonse Areola, l’attuale portiere del Paris Saint Germain che Ancelotti conosce molto bene per averlo avuto alle sue dipendenze proprio a Parigi. Con l’arrivo di Buffon sotto la Tour Eiffel, il suo futuro è diventato incerto. E il Psg, entro il 30 giugno, deve dimostrare all’Uefa di essere rientrato nei parametri del Fair Play Finanziario: per farlo, ha bisogno di effettuare cessioni per 60 milioni di euro, ed Areola rientra sicuramente nella lista dei partenti. Il suo ingaggio sfiora i 3 milioni di euro a stagione, rientrando comunque nel tetto di spesa del Napoli.

Sistemata la questione portiere, con Sepe solido secondo – gli è stato anche rinnovato il contratto – Giuntoli cercherà di sistemare il centrocampo. Dove la priorità è innanzitutto quella di concludere l’operazione che porterà Jorginho al Manchester City: il Napoli, dalla cessione dell’italo-brasiliano, dovrebbe guadagnare la bellezza di circa 60 milioni di euro, cifra che potrebbe essere reinvestita proprio per rinforzare la linea mediana: Ancelotti ha fatto il nome di Jean Michel Seri, centrocampista ivoriano del Nizza che l’anno scorso fu eliminato dal Napoli ai preliminari di Champions League. Si tratterebbe di un rinforzo importantissimo, che conferirebbe alla squadra geometria e muscoli.

Vincenzo Balzano

 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: