Forze fresche in questo rush finale, ecco come Sarri cambia il Napoli

Tre partite alla fine, 270 minuti che saranno decisivi per la corsa al secondo posto. Un piazzamento d’onore che resterebbe comunque un grandissimo risultato per questo Napoli, al primo passo del nuovo progetto targato Maurizio Sarri.

Atalanta in casa, Torino in trasferta e Frosinone di nuovo in casa per chiudere la stagione: l’ipotesi di vedere in campo, in queste tre partite, forze fresche che consentano al Napoli di vincere il testa a testa a distanza con la Roma, è sempre più probabile. Così Sarri sta riflettendo anche con i suoi collaboratori: c’è più di un calciatore, tra i cosiddetti titolarissimi, che sta accusando la stanchezza di una stagione logorante. Il turnover non appartiene propriamente alla forma mentis del tecnico (di quest’aspetto parleremo in seguito), ma ora sembra quasi costretto a farlo.

Almeno per tre undicesimi della formazione titolare, ci sono dei dualismi che potrebbero essere risolti a favore di chi ha giocato pochissimo finora, e che comunque ha dimostrato – quando chiamato in causa – di poter essere all’altezza del loro compito. Strinic-Ghoulam; David Lopez-Allan; Mertens-Insigne: queste le coppie da cui Sarri dovrà scegliere i titolari a partire dal match con l’Atalanta di lunedì sera. E non è detto che siano i titolarissimi, anzi: in questo momento, sembrano favoriti i primi sui secondi.

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche: