Amichevoli Napoli, battuto anche il Monaco: Sarri sorride, in attesa di rinforzi

Una macchina da gol con la solita impermeabilità difensiva: il Napoli di Maurizio Sarri, nelle amichevoli estive disputate finora, ha confermato quanto di buono fatto nella scorsa stagione. La cessione di Gonzalo Higuain sembra essere stata superata alla grande, almeno per il momento, e in attesa che la rosa venga completata con alcuni acquisti che potrebbero essere annunciati entro pochi giorni. Certo, è calcio d’estate e quindi può valere poco dal punto di vista dei risultati, ma vincere è sempre importante e il Napoli lo fa, lo ha fatto, sempre in scioltezza, mostrando ottime trame di gioco, una naturale predisposizione alla verticalizzazione continua, una facilità impressionante ad andare in gol e una cerniera difensiva che per ora regge alla grande, in attesa di essere giudicata al cospetto di squadre più forti e di attaccanti più smaliziati. Ma il Napoli per ora c’è, lo sta dimostrando preparandosi al meglio in vista della prossima stagione, che prenderà il via il 21 agosto in trasferta, in casa del neo promosso Pescara. La condizione fisica è buona, uniforme per tutti i calciatori della rosa: le premesse per un’ottima stagione ci sono tutte, anche se fissare un obiettivo al momento sembra impossibile.

I NUOVI ACQUISTI - Ieri sera, nella straripante vittoria con il Monaco, hanno fatto il loro esordio Piotr Zielinski e Arkadiusz Milik. Una mezz’oretta scarsa per entrambi, con buone indicazioni per Sarri. L’attaccante polacco da del tu al pallone, lotta spalle alla porta ed è presente in area di rigore: un pizzico di emozione in meno gli avrebbe forse consentito di trasformare in gol l’occasione propiziata da Lorenzo Insigne, ma per ora va bene così. Il centrocampista ex Udinese è entrato al posto di Hamsik, e questa potrebbe essere un’indicazione per il futuro: il Napoli cercava da tempo un sostituto che fosse all’altezza dello slovacco, giovane e pronto magari in futuro a prenderne l’eredità. L’identikit di Zielinski, che si è sistemato sulla sinistra nel centrocampo a tre, un moto perpetuo e tocchi sempre di prima. Il ragazzo si farà, intanto il Napoli ci punta anche per il presente oltre che per il futuro che, con queste premesse, si annuncia di certo importante. Capitolo a parte per Tonelli e Giaccherini: il primo può essere considerato ormai un desaparecido, il Napoli non comunica la sua situazione e fare una previsione su un ritorno in campo è praticamente impossibile. Giaccherini invece potrebbe essere pronto per la partita con il Milan, che segnerà l’esordio in campionato degli azzurri al San Paolo, il prossimo 27 agosto.

ATTACCO SUPER - In attesa di sapere se arriverà Icardi o un altro numero 9, il Napoli conferma di essere squadra capace di creare numerose occasioni da rete, e di saperle anche finalizzare: in questo precampionato gli uomini di Sarri hanno raccolto un bottino di 27 gol segnati, mentre la casella dei gol subiti fa segnare un confortante zero. Il bomber della squadra è lui, Manolo Gabbiadini: 8 di questi 27 gol portano la sua firma, con il poker calato al San Paolo contro il Monaco che è un biglietto da visita niente male per candidarsi con prepotenza a sedersi sul trono che fu di Gonzalo Higuain.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Leggi Anche:

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment